In primo piano

Il Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione ha espresso il proprio parere in merito al regolamento per il nuovo concorso dirigenti scolastici: è necessario avviare al più presto il concorso per dirigenti scolastici, considerandolo un adempimento irrimandabile e indispensabile per assicurare la funzionalità e lo sviluppo delle scuole.

Marcello Pacifico, presidente nazionale Udir, condivide il parere del Cspi e ricorda come sia necessario anche pensare agli idonei: “la scuola ha bisogno di persone preparate e in grado di gestire i nostri istituti, soprattutto in un momento tanto delicato come quello che stiamo vivendo. Diamo la possibilità a chi è risultato idoneo e ha superato i vecchi concorsi di cimentarsi nella professione per la quale si è preparato. Ricordiamoci che i dirigenti scolastici sono una risorsa enorme per la nostra istruzione: azzeriamo il fenomeno delle reggenze, assumiamo chi ha superato un concorso pubblico. Come sindacato inoltre chiediamo una procedura riservata per i ricorrenti delle procedure 2011 e 2018”.

Udir, giovane sindacato che tutela i dirigenti scolastici, ricorda che è possibile ancora ricorrere al Tar Lazio per chiedere l’annullamento e la disapplicazione della normativa che impone l'obbligo vaccinale per i dirigenti scolastici.

 

Possono aderire i dirigenti scolastici di ruolo che vogliono contestare l'obbligo vaccinale. Possibile aderire entro la fine di gennaio: per informazioni, cliccare al seguente link.

 

Diventa legge e a breve andrà in Gazzetta Ufficiale il decreto legge sul “Super Green pass” che obbliga alla vaccinazione anti Covid anche i dirigenti scolastici: la Camera ha infatti appena approvato dando l’assenso alla questione di fiducia posta dal Governo, il testo del Decreto Legge n.172 modificato qualche giorno fa dal Senato, quindi senza emendamenti, subemendamenti e articoli aggiuntivi: si tratta dell'articolo unico del ddl di conversione in legge, con modificazioni, del DL n. 172/21, sulle misure urgenti per il contenimento dell'epidemia da Covid e per lo svolgimento in sicurezza delle attività economiche e sociali, che ufficializza gli obblighi vaccinali del personale scolastico, già in vigore dal 15 dicembre scorso.

Il Consiglio Nazionale Udir segnala la gravità della situazione in cui versano attualmente i dirigenti scolastici. Senza alcun riconoscimento economico né alcun aiuto a livello di risorse umane e finanziarie legate all’implementazione dello staff, si profila un vero e proprio sfruttamento lavorativo legato ad un aumento del carico di lavoro extracontrattuale ormai al limite della sopportazione umana, delineatosi a seguito di continui provvedimenti emergenziali che costringono a lavorare senza alcuna disconnessione.