italia

DOVE SIAMO

La nostra struttura coprirà
tutte le regioni italiane.

SCOPRI ADESSO COME FARNE PARTE!

Udir: “Siamo soddisfatti, è una vittoria importante, a cui abbiamo puntato sin da subito”. Il Consiglio di Stato dunque accoglie gli appelli proposti da Udir e dal Ministero dell’Istruzione e mette la parola fine a una controversia iniziata a luglio del 2019

Il sindacato ha sottoscritto una polizza integrativa sanitaria a disposizione di tutti gli iscritti al sindacato, completamente gratuita. L’assicurazione è già operativa, completamente gratuita e attiva dal 21 dicembre: possibile rivolgersi ai seguenti recapiti: 091/7098362 – 331/7713481 e scrivere un’e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Si comunica che venerdì 15 gennaio la sede nazionale sarà chiusa. Le normali attività riprenderanno lunedì 18 gennaio

A fronte delle difficoltà oggettive riconosciute nella gestione delle scuole, la ministra si dichiara pronta al rinnovo del contratto. Per Marcello Pacifico (Udir) “è un segnale positivo che deve essere accompagnato dalla chiara volontà di tutelare i presidi sulle responsabilità legate alla sicurezza e di equiparare la loro retribuzione alle altre aree della dirigenza”

Una sentenza attesa sia dai vincitori del concorso che dai ricorrenti ancora in graduatoria, una vittoria che mette fine alla lunga attesa dei vincitori che attendevano con trepidazione di conoscere le sorti del concorso per dirigente scolastico, annullato dal Tar Lazio il 2 luglio 2019. Sono passati quasi tre mesi dall’udienza che si è svolta il 15 ottobre 2020 e finalmente oggi il Consiglio di Stato dà piena legittimità al concorso del 2017

Marcello Pacifico, presidente nazionale Udir, ha rilasciato a Teleborsa un’intervista: “La responsabilità non può essere posta a carico di un dirigente che ha applicato tutti i protocolli sottoscritti". Necessario porre l’attenzione dell'opinione pubblica su due problemi: ridare alla scuola i suoi spazi indipendentemente dal distanziamento sociale, per poter migliorare la didattica e i risultati degli apprendimenti, e riconoscere al dirigente scolastico non solo le sue responsabilità ma anche le tutele e la valorizzazione di questa figura”