italia

DOVE SIAMO

La nostra struttura coprirà
tutte le regioni italiane.

SCOPRI ADESSO COME FARNE PARTE!

Il sindacato cita il Miur in giudizio davanti al Tribunale amministrativo anche per la mancata trasmissione del decreto direttoriale richiesto di individuazione delle risorse per il FUN 2017 ai fini del raggiungimento della perequazione esterna con le altre aree della dirigenza e si costituisce presso la Corte suprema per ottenere la perequazione l’assegno individuale d’anzianità non assegnati ai dirigenti scolastici assunti dopo il 2001. Così la rabbia dei presidi approda presso le Corti di giustizia italiane. Pronto il ricorso per lo sblocco dell’IVC. 

In caso di accoglimento, gli stipendi dei dirigenti della scuola potrebbero essere raddoppiati, per non ricercare quelle 3mila euro in più per una reggenza o per una valutazione che nessuno vuole così come è stata pensata.

Di tutti questi argomenti se ne parlerà anche a margine dei lavori del I Workshop della dirigenza della scuola, che si svolgerà a Palermo il 16-17 settembre prossimo. Scarica la locandina e invia la domanda di partecipazione gratuita a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro il 5 settembre. Sarai nostro ospite e avrai rimborsate le spese di viaggio.

Per aderire al ricorso contro il taglio del FUN, vai al seguente link

Per aderire al ricorso per lo sblocco dell’indennità di vacanza contrattuale, scarica la diffida e pre-aderisci

Per aderire al ricorso per l’assegnazione della RIA, scarica la diffida e pre-aderisci

Invia la domanda di partecipazione entro il 5/09

 

Partecipa al dibattito pubblico sulla nuova proposta normativa relativa al Testo Unico sulla sicurezza e alla nuova piattaforma contrattuale per ottenete la perequazione interna e esterna ai margini dei lavori che vedranno impegnati esperti del settore, presidi in servizio e in quiescenza.

Chiedi una consulenza ai nostri legali per iniziare l’anno scolastico con la certezza del diritto.

Più di 200 già le adesioni, riserva il tuo posto subito, sarai nostro gradito ospite.

Scarica locandina

Scarica la Lettera di invito del Presidente

Leggi l'articolo

Invia la domanda di partecipazione entro il 5/09


Partecipa al dibattito pubblico sulla nuova proposta normativa relativa al Testo Unico sulla sicurezza e alla nuova piattaforma contrattuale per ottenete la perequazione interna e esterna ai margini dei lavori che vedranno impegnati esperti del settore, presidi in servizio e in quiescenza.

Chiedi una consulenza ai nostri legali per iniziare l’anno scolastico con la certezza del diritto.

Più di 200 già le adesioni, riserva il tuo posto subito, sarai nostro gradito ospite.

Scarica la locandina
Scarica la Lettera di invito del Presidente

A breve, dopo la prossima stipula dell’Atto di indirizzo presso la Funzione Pubblica, prenderà il via il confronto per il rinnovo contrattuale. Legge di stabilità 2017 permettendo, i docenti, come tutti i dipendenti della PA, si ritroveranno in busta paga nel 2018 circa 85 euro lordi in più. Una cifra irrisoria, che non cambierà il deprimente posizionamento stipendiale di Eurydice su 40 Paesi europei. Ben altra cosa, sarebbe il recupero dell’indennità di vacanza contrattuale e un aumento stipendiale adeguato, pari ad un incremento netto in busta paga di 220 euro. Per Anief-Udir, assieme alle risorse per gli aumenti stipendiali, nel nuovo contratto dovranno essere riconsiderate altre questioni: il cumulo degli aumenti con il bonus 80 euro in modo che uno non escluda l’altro; il salario accessorio che sarà distribuito per merito; i capitoli su orari e ferie; la revisione dei permessi e delle assenze per malattia. Il silenzio su questi aspetti, non lascia presagire nulla di buono.

 

Marcello Pacifico (Anief-Udir): Qualsiasi intesa, senza il recupero del costo dell’inflazione, sarebbe un accordo contro i lavoratori e dirigenti della PA. Per noi, non rimane che impugnare tale politica, chiedendo ai lavoratori di inviare formale diffida al Miur oppure di aderire direttamente al ricorso rivolgendosi al giudice del lavoro, in modo da recuperare almeno il 7% degli ultimi due anni di quell’indennità sottratta in modo illegittimo, come previsto dalla Consulta, interrompendo pure i termini di prescrizione. Premesso questo, Anief e Udir chiedono che l’atto di indirizzo del Governo sai sottoposto al giudizio di tutti lavori della scuola, così come l’ipotesi di firma del nuovo contratto. La quale va certificata con uno specifico referendum. Va poi trovato il modo per reintrodurre il primo scaglione stipendiale. Come va ricordata la la posizione dei tribunali, a partire dai giudici di Lussemburgo, sempre più favorevoli ai risarcimenti, per mancata assegnazione degli scatti di anzianità per il pre-ruolo e il conferimento dei mesi estivi al personale precario.

 

Continuano ad essere attivi i ricorsi Anief e i ricorsi Udir per il recupero pieno dell’indennità di vacanza contrattuale illegittimamente negata.

Clicca qui per  leggere l'articolo

Udir intende fornire la migliore “cassetta degli attrezzi” utile a fronteggiare le incombenze lavorative e non incorrere in oltre cento potenziali cause civili e penali. Il seminario Governare la scuola. Il mio primo giorno da Dirigenteè gratuito e tenuto da esperti dirigenti scolastici in servizio e in quiescenza: intende fornire un facile prontuario sulle azioni da porre in essere sin dai primi giorni dell’insediamento nella nuova istituzione scolastica, tra ruoli, responsabilità, doveri e atti necessari. L’appuntamento è presso la Sala degli Specchi, Palazzo Zapata, Piazza Trieste e Trento, 48, dalle ore 9.00 alle ore 18.00.

 

Marcello Pacifico (Confedir-Udir): La partecipazione al seminario dà diritto al riconoscimento di crediti formativi essendo organizzato da un soggetto riconosciuto dal Miur per la formazione del personale ed è fortemente consigliata. Oltre a fornire consigli e informazioni adeguate, domani parleremo dei nuovi nove articoli che Udir presenterà in audizione, a settembre, alla VII e XI Commissione della Camera in merito all’esame dei disegni di legge n. 3830 e 3963,  come introduzione al D.lgs. n. 81/08 del Titolo XIII bis sulle ‘Disposizioni speciali in materia di Istituzioni scolastiche ed educative’. I temi che verranno toccati sono svariati: individuazione del datore di lavoro responsabile sulla sicurezza, potere inibitorio e d’interdizione, obblighi e sanzioni per il proprietario dell’immobile e del DS, impegni economici, lavori in appalto, definizioni.

 

© 2016 All Rights Reserved